Menu Chiudi

Sanzioni inflitte a oltre 3mila esercizi commerciali

sanzioni-inflitte-a-oltre-3mila-esercizi-commerciali
Condividi l'articolo

Tempo di lettura: 5 minuti

La quarantena anti-contagio prosegue raggiungendo la sesta settimana. In vista della Pasqua già i numeri relativi a controlli e sanzioni aumentarono mostrando una relazione negativa. Anche nelle rilevazioni della scorsa settimana si celano delle sorprese: come si avrà modo di leggere, una tra queste sono le sanzioni inflitte a oltre 3mila esercizi commerciali durante tutto il periodo del COVID-19.

Un altro elemento interessante, evidenziato più volte, è la continua relazione tra il costante aumento delle sanzioni inflitte a persone ed esercizi commerciali che, anche in questa breve analisi, si ripresenta.

Si ricorda che i dati presi in considerazione sono quelli del Ministero dell’Interno [1]Ministero dell’Interno – https://interno.gov.it/ sui controlli effettuati dalle forze dell’ordine a persone ed esercizi commerciali. Le rilevazioni dei precedenti articoli[2]Leggi i precedenti articoli sul monitoraggio della quarantena COVID19 – https://www.owlconomy.com/?s=COVID-19/ saranno citate in relazione alla sesta settimana (dal 13 al 19 aprile 2020).

Il monitoraggio delle persone

Sono 8.815.352 le persone controllate durante tutto il periodo di quarantena: durante la sesta settimana se ne contano 1.838.929 (rif. Figura 1).

Figura 1: “Persone controllate durante l’emergenza COVID-19 in Italia”
Fonte: Elaborazione su dati del Ministero dell’Interno

Durante la settimana il numero di controlli rispecchia quanto rilevato nei precedenti articoli: volumi più elevati tra mercoledì e venerdì, dopodiché un calo durante il weekend (rif. Figura 2).

Figura 2: “Persone controllate durante la sesta settimana d’emergenza COVID-19 in Italia”
Fonte: Elaborazione su dati del Ministero dell’Interno

Per quanto riguarda le persone denunciate, oltre le precedenti 115.738 relative ai primi D.P.C.M. 8 e 9 marzo 2020, si rilevano:

  • 6.404 (422 in più) per falsa attestazione o dichiarazione a pubblico ufficiale, false dichiarazioni sulla identità o su qualità personali proprie o di altri;
  • 721 (129 in più) per inosservanza del divieto assoluto di allontanarsi dalla propria abitazione o dimora per le persone in quarantena perché risultate positive al virus.

Il lunedì 13 aprile cadeva la giornata di Pasquetta, giornata nella quale si presenta il picco più alto con ben 117 denunce delle quali: ben 88 per falsa dichiarazione o attestazione e le restanti 29 per divieto di allontanarsi dalla propria abitazione in quanto positivi al coronavirus (rif. Figura 3).

Figura 3: “Persone denunciate durante la sesta settimana d’emergenza COVID-19 in Italia”
Fonte: Elaborazione su dati del Ministero dell’Interno

L’indice di intensità delle persone denunciate continua a calare leggermente rispetto alla precedente rilevazione, passando da 0,07 a 0,06 (Figura 4).

Figura 4: “Indice di intensità (b.10) delle persone denunciate durante l’emergenza COVID-19 in Italia”
Fonte: Elaborazione su dati del Ministero dell’Interno

Così come per le denunce, la giornata di Pasquetta mostra un picco anche per le sanzioni: ne vengono inflitte 16.545. Inoltre, i volumi complessivi restano elevati per un totale settimanale di ben 68.490 (Figura 5).

Figura 5: “Persone sanzionate durante la sesta settimana d’emergenza COVID-19 in Italia”
Fonte: Elaborazione su dati del Ministero dell’Interno

In merito alle persone sanzionate, l’indice di intensità non eguaglia, positivamente, la quinta settimana ma presenta comunque un intensità superiore ai 9 punti (Figura 6).

Figura 6: “Indice di intensità (b.10) delle persone sanzionate durante l’emergenza COVID-19 in Italia”
Fonte: Elaborazione su dati del Ministero dell’Interno

Il monitoraggio degli esercizi commerciali

Il livello di controlli verso gli esercizi commerciali resta intenso: ne vengono effettuati oltre 600mila la settimana (rif. Figura 7).

Figura 7: “Esercizi controllati durante l’emergenza COVID-19 in Italia”
Fonte: Elaborazione su dati del Ministero dell’Interno

La giornata di Pasquetta mostra ancora i suoi effetti: il picco di esercizi commerciali chiusi si presenta proprio in questa giornata contandone ben 63 (rif. Figura 8).

Figura 8: “Esercizi commerciali chiusi durante la sesta settimana d’emergenza COVID-19 in Italia”
Fonte: Elaborazione su dati del Ministero dell’Interno

Il totale di esercizi commerciali chiusi è di 299 per la sesta settimana, rendendola così rappresentantiva del picco più alto rilevato (rif. Figura 9).

Figura 9: “Esercizi commerciali chiusi durante l’emergenza COVID-19 in Italia”
Fonte: Elaborazione su dati del Ministero dell’Interno

Diversa la situazione per le sanzioni inflitte verso gli esercizi commerciali: quello di Pasquetta è un picco secondario in quanto il primario, con ben 202, si verifica durante la giornata di venerdì 17 aprile (rif. Figura 10).

Figura 10: “Esercizi commerciali sanzionati durante la sesta settimana d’emergenza COVID-19 in Italia”
Fonte: Elaborazione su dati del Ministero dell’Interno

Si rilevano sanzioni inflitte a oltre 3mila esercizi commerciali in tutto il periodo della quarantena, dato al quale hanno contribuito i 986 della sesta settimana (rif. Figura 11).

Figura 11: “Esercizi commerciali sanzionati durante l’emergenza COVID-19 in Italia”
Fonte: Elaborazione su dati del Ministero dell’Interno

Prime Conclusioni

Rimane elevato il numero di persone controllate per settimana, dimostrazione di un continuo operato da parte delle forze dell’ordine. I dati rilevati sulle persone denunciate e sanzionate sono ancora notevoli nei volumi ma strettamente relazionati alla giornata di Pasquetta. Sarà decisiva la prossima settimana per definire un vero cambiamento in merito.

Riguardo gli esercizi commerciali il dato sugli oltre 600mila controlli settimanali rende chiaro come le ispezioni siano serrate e continue. Anche in questo caso i dati continuano a sorprendere come le sanzioni inflitte a oltre 3mila esercizi commerciali ed il costante trend in aumento delle chiusure.

Le giornate di Pasqua e Pasquetta hanno mostrato tutti i loro effetti che, specie nel caso dell’ultima, hanno condizionato fortemente il dato settimanale.

Continuano a mostrare una vicendevole influenza le relazioni tra dati relativi alle persone sanzionate e gli esercizi commerciali chiusi; ne è un chiaro esempio la giornata di Pasquetta, in questa entrambi gli elementi mostrano il loro picco più alto.

Spunti di riflessione

Quanto evidenziato fornisce indicazioni sulle quali porgersi ulteriori domande che necessitano chiarezza:

  • Il dato della prossima settimana cambierà il trend negativo di persone sanzionate?
  • Cambierà il trend negativo relativo alla chiusura di esercizi commerciali?
  • Continuerà a mostrarsi la relazione tra persone sanzionate ed esercizi commerciali chiusi?

Nei prossimi articoli, si ricercherà la risposta a questa e altre domande.

Vuoi approfondire il tema?

Riferimenti articolo:

Riferimenti articolo:
1 Ministero dell’Interno – https://interno.gov.it/
2 Leggi i precedenti articoli sul monitoraggio della quarantena COVID19 – https://www.owlconomy.com/?s=COVID-19/

Condividi l'articolo